Le Pubblicazioni di Matrimonio

Le pubblicazioni di matrimonio sono uno dei passi fondamentali per sposarsi, indipendentemente che il rito sia religioso o civile.
Potrebbero sembrare un noioso intoppo burocratico (e forse al giorno d’oggi lo sono), in realtà hanno lo scopo di rendere pubbliche e note le intenzioni dei futuri sposi, dando così la possibilità di denunciare eventuali impedimenti.
In caso abbiate scelto di sposarvi con un rito religioso, sappiate che le pubblicazioni di matrimonio in comune devono essere fatte dopo di quelle religiose, in entrambi i comuni dei fidanzati.

pubblicazioni di matrimonio

Se invece avete deciso di sposarvi con il rito civile, le pubblicazioni rimangono appese nelle apposite bacheche in entrambi i Comuni di residenza degli sposi (ovviamente se non coincidono).
Normalmente è sufficiente recarsi presso gli Uffici dell’Anagrafe, provvisti di documenti d’identità, e compilare la domanda, tuttavia in caso uno dei due fidanzati sia già stato sposato, perché vedovo o divorziato, sono richiesto anche i documenti che attestano lo stato libero.
Fate attenzione, da gennaio 2011 è obbligatorio per tutti i Comuni effettuare le pubblicazioni online, purtroppo non tutte le amministrazioni pubbliche sono “tecnicamente aggiornate”, perciò vi consigliamo di verificare. In caso contrario, infatti, il matrimonio non è nullo, ma potreste comunque essere puniti con un’ammenda.

Related Posts with Thumbnails

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *